Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘pacco, doppiopacco e contropaccotto’ Category

Un sorriso amaro…

(Link)

Annunci

Read Full Post »

“Cari miei, mi spiace ma non c’è niente da fare: le lingue si devono sapere!”
Altrimenti come farete mai a sopravvivere in un paese straniero?
Beh, forse a far la spesa ancora vi salvate… magari vi accontentate pure di guardar la “Ruota Della Fortuna” senza aver idea di quale sia la frase da indovinare… magari siete anche così impavidi da firmare qualsiasi documento vi mettano sotto il naso, purchè la smettano di blaterarvi in faccia con quella fiatella dal sapore di bacon e fagioli misto caffelatte!
Però trovar qualcuno con cui farsi 4 ghigne… diventa dura se non capisco cosa mi dice…

Beh, questo era quello che pensavo (sbagliandomi di grosso): infatti c’è una cosa all’estero che permette di stringere immediati rapporti e farsi avvicinare da persone completamente sconosciute non appena il tuo accento da pseudo pizzaiolo-campionedelmondo-suonamandolino-pilotadiFerrari si rivela al pubblico… parlo della mafia!
Grazie a lei fredde ed introverse orde di furbacchioni s’interessano di colpo a te per proporti svariate idee per fare un po’ di soldi… e tutto senza che tu abbia chiesto loro nulla!
Questi futuri businessman hanno l’idea giusta e tu, in quanto semplice italiano, la creatività e la capacità giusta per tramutare le loro elucubrazioni in montagne di facili quattrini!
D’altra parte noi tutti viviamo in cittadine dove ci si spara vicendevolmente con la stessa frequenza con cui passa l’autobus delle 7 di mattina… giusto?!?!?
[ogni riferimento a fatti e/o persone è puramente casuale accaduto]

A parte questi luoghi comuni, di cui siamo vittime e/o protagonisti, mi interessava mostrarvi l’ottimo lavoro (per comunicazione, grafica ed in qualche modo ecologia) che il gruppo di Torino Sistema Solare e Libera hanno prodotto e fatto realizzare a Kalimera sotto la regia di Luca Lumaca.
L’argomento è proprio l’azienda numero 1 nel nostro paese…

(Via)

Read Full Post »

Non so per quale malata idea, e ribadisco MALATA, ho iniziato a cercare su You Tube maledettissime pubblicità giapponesi rimanendo completamente allucinato dalla quantità d’idiozia che vi è concentrata! In una, Arnold Schwarzenegger combina un gran casino con una matta isterica per fare la reclame ad una bevanda energetiva; in un’altra, un improbabile Hulk Hogan canta una sorta di filastrocca per pubblicizzare un condizionatore (un condizionatore?!? ma una volta non spaccava le sedie addosso alla moglie?); in una terza, non so che dramma si consuma tra gl’improbabili ingredienti di una più improbabile pizza! Ma nella moltitudine di capolavori che sono, brilla quella con l’allegra Banda del Bosco pronta per una gang band con l’ignara Cappuccetto Rosso, ma, sorprea delle sorprese arriva il procione e … povero Charles Perrault!

Read Full Post »

Povero Silvio… non ha nessuno che gli voglia bene intorno a lui 😦
Brutta cosa invecchiare pensando di stare allo Zelig invece che a capo di una nazione… perchè questa è l’unica scusa che gli possa esser concessa dopo l’ennesima battuta (a denti stretti) che ha regalato: l’ Alzheimer galoppante (con tutto rispetto per il noto morbo)!

Sta di fatto che adesso sappiamo tutti, ma proprio tutti, che il neo-presidente USA è un gran bel sunlamp-addicted… nulla più!

Silvio, piuttosto, fai una cosa: compra due difensori buoni e facci vincere sto scudetto e sta Uefa… per lo Zelig, ed il resto, facciamo che rimandiamo a data da destinarsi, ok?

Ah, a proposito… grazie per il lungimirante tagli-e-cuci universitario.

Non dimentichiamo che cercando il gruppo “Siamo tutti abbronzati…..” su Facebook potete legger altre mirabolanti performance del nostro comico.

(Via)

Read Full Post »

Non so perchè ma quel vuoto bianco dopo la parola “thing” mi fa ridere da matti!! La frase mi vien da leggerla tutto carico per poi bloccarmi alla vista di quello spazio dopo i due punti: “Bene, oggi faccio qualcosa …cosa: … … boh!” Va a finire che non farò un cazzo anche oggi!!

(Via)

Read Full Post »

Stavo cercando su YouTube l’episodio in cui Homer si diletta nel costruire un portaspezie in puro stile “povero”, ma ho trovato solo questo episodio dove Marge si scopre “masto” ovvero “carpentiere, falegname…” …

… tutto questo solo per dire che abbiamo trovato il rimedio a tutti quei blog che propongono riassemblaggi e riciclaggi selvaggi nel banale tentativo di farci credere abili nel “furniture design” quando ancora usiamo forbici con la punta arrotondata e da Castorama si rifiutano di venderci la pistola per la colla a caldo!!

(Link)

Read Full Post »

C’è da dire che a Casa Passatelli non abbiam bisogno di lussi come coperte e cuscini per ingubbiarsi davanti al proprio lavoro alle 3 della notte di una qualsiasi nottata pre-consegna… la tastiera del pc è assolutamente comfortevole (il problema semmai è la bava)!
Però – c’è sempre un però – ad Hafsteinn Juliusson mancava così tanto il divano Ikea di casa che ha deciso di tagliarsene via un pezzo per farne la borsina per il suo portatile… beh, non è venuto niente male!
Ovviamente tutto rigorosamente per Mac… la mela che quando s’impalla è sempre colpa di Windows!

Notata la maglia Threadless? Sputtanatissima ormai, vero?!?!?

(Via)

Read Full Post »

Older Posts »