Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘re-styling’ Category

Sicuramente Sal Paradiso si riferiva a questo cielo quando guardava in direzione del New Jersey dal finestrino dell’auto di Dean Moriarty. Lo stesso cielo che riusciremmo a vedere se fossimo sull’High Line Park a New York. L’8 giugno 2009, l’apertura al pubblico del progetto di James Corner Field Operations, con la collaborazione Diller Scofidio + Renfro, è stata seguita da un enorme entusiasmo mediatico. Foto, video, pubblicazioni però non riescono a trasmettere l’atmosfera che si respira su questo “nastro di verde pensile” che attraversa il Meatpacking District di Manhattan. Sul sito ufficiale ci sono le foto delle varie fasi di realizzazione.

(Via)

Read Full Post »

Ahhhhh, casa dolce casa… che bello tornare la sera nel proprio nido, eh?
Ognuno a casa propria fa’ quello che gli pare, vero?
Eh magari… a meno che non rientriate nell’esigua percentuale di multi-milionari con loft (con colf già compresa all’acquisto) in pieno quartiere radical-chic di qualche capitale fashion-trendy-modaiola-pienadifestegiustecongentegiustadovesirespiracreatività-fanculoatuttestestorie.

Altrimenti, in ogni casa che si rispetti, non potete non trovare le seguenti losche (per non dire psicolabili) figure: la maniaca della polvere (che riesce a sentire i singoli granelli poggiarsi a terra arrecando divina offesa al pavimento appena lucidato per la 173° volta); la cuoca compulsiva (che esercita le proprie doti ricucinando pietanze all’infinito finchè non è certa di aver raggiunto la perfezione culinaria assoluta… e di aver sfinito gli altri abitanti dell’appartamento); il nullafacente (parassita che si ricorda di sistemare casa solo in concomitanza delle feste comandate, e nei rimanenti giorni dell’anno coltiva la segreta speranza di sentir miagolare i suoi gatti… di polvere ovviamente); lo pseudo-lavoratore 24h/24 (che anche se ha prodotto un paio di ore in tutta la settimana, ed il resto lo ha passato al bar a legger la Gazza, si accampa il diritto insindacabile di lasciare merda ovunque… non parliamo del bagno dove si esprime al meglio delle sue possibilità).

Tutta sta pappardella per dire che, in questo nostro fitto periodo di compleanni, non potevamo ricordarci di questi casi umani, ed essendo l’UomoBusta alla ricerca del giusto regalo per ognuno, lanciamo il primo suggerimento:

Perfetto per la cuoca compulsiva di casa vostra… finalmente stop alle tenerine tonde, o ancor peggio, a forma di cuoVe… che anche le torte si pieghino al credo del folding!
Un salto all’amata IKEA e passa la paura… soprattutto per noi devoti della piega.

(Link)

Read Full Post »

Essendo la nostra interprete di lingue in trasferta (credo che sia turco), dopo una difficile interpretazione delle immagini siamo riusciti a comprendere il genio e la follia dietro questo pratico “Raccogli briciole e sfama l’uccellino”.

(Via)

Read Full Post »

Refunc è uno studio olandese che, attraverso il riutilizzo di materiale di scarto, propone una nuova idea di architettura, arte e design. Non sembrano partire da un disegno, da un progetto, ma da una problematica, da ciò che trovano sul luogo, reinterpretandola con una sorta d’improvvisazione creativa.

(Via)

Read Full Post »

Non c’è attrattiva maggiore per l’Uomo Busta di procacciarsi bazze… e fare la figura del barbone agli occhi di tutti è ormai preoccupazione antica a riguardo!
Ed allora l’albergo Null Stern, a zero stelle, rappresenta il nuovo limite da superare… non  faremo caso al fatto che sia sottoterra, visto che una cam live proietterà immagini del mondo esterno all’interno della struttura.
Appuntamento quindi a Sleven (CH) per il prossimo attacco nucleare… già… infatti negli 8 eurini è compresa la protezione anche per questa evenzienza essendo l’hotel un ex bunker anti-atomico!

(Vuoi veder che riusciremo finalmente a sgretolare il record dei 101€ coi quali siam volati, ed abbiam pernottato una settimana, a Berlino 2 anni fa?!?!?)

(Via)

(Link)

Read Full Post »

Chi frequenta la facoltà di Architettura, anzi di architettura, vive in un mondo parallelo che deve imparare ad affiancare a quello reale… se non addirittura a sostituirlo a quello reale!
E come nella vita normale, anche nella “nostra” insopportabile facoltà esiste una piccola, elitaria, snob, fastidiosa, ristretta cerchia di persone che rappresentano l’aristocrazia (intellettuale, ma non solo)… le così dette “menti elette” o l’ “architettura bene”.
Questo post è per loro, solo per loro… i depositari del credo LeCorbuseriano, Koolhaasiano, Miesiano, e quant’altro… Sue Maestà, Sue Vorticose Intellettualità, Sue Progettualità tutte, con le vostre ingombranti manie di grandezza (… citazione colta), correte ad indossare questi ossessiananti occhiali degni del carnevale appena passato… e degni di voi.

(Via)

Read Full Post »

Dopo il cavallo che abbiamo desiderato tutti, nella mia lista dei fantomatici regali da richiedere ai miei con annuale cadenza, per poi rinfacciarglieli in un futuro da trentenne in piena crisi, c’era anche la Batmobile!! Ed io tapino non mi rendevo conto dell’accessorio più utile alla brillante carriera del mio supereroe preferito: il telefono rosso rigorosamente di bachelite (magari!!). Apparecchio telefonico che ora viene riproposto al modico prezzo di $112, modico quanto inutile l’oggetto stesso, visto che è praticamente inutilizzabile. Bella storia!!

(Via)

Read Full Post »

Older Posts »